logo GamerClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 1
GianniGreed

Piattaforma: Wii --- Voto 7
"Dragon Ball - Revenge of King Piccolo" è un videogame per la Nintendo Wii, uscito nel 2009 e basato sull'anime "Dragon Ball".
Il gioco è un picchiaduro a scorrimento con elementi platform in cui alla guida di Goku, è possibile ripercorrere e rivivere parte della storia originale. Più precisamente la parte di storia presente nel gioco è quella che va da quando Goku si ritrova ad affrontare l'esercito del Red Ribbon fino al combattimento contro il re demone Piccolo Daimao.

Ci sono due modalità principali: "Avventura" e "Torneo Mondiale".

La modalità "Avventura" è il gioco vero e proprio, ed è strutturata in nove livelli, suddivisi a loro volta in stage più piccole, alla fine delle quali c'è solitamente un boss da affrontare, mentre i livelli finali del gioco sono composte solo da boss fight.
Questi livelli sono mediamente molto brevi, e il tempo richiesto per finirli è solitamente di dieci, quindici minuti.
Si tratta quasi sempre di livelli in cui è necessario andare dal punto A al punto B affrontando tutti i nemici che ci si parano davanti. Ogni tanto c'è qualche diramazione che permette di ottenere qualche oggetto bonus, necessario a completare la collezione della modalità "Galleria" e sbloccare i personaggi nella modalità "Torneo Mondiale".
Oltre ai nemici, nei livelli sono presenti ostacoli di vario tipo quali burroni senza fondo, trappole con le spine, getti di fuoco/lava, pavimenti o colonne che crollano, e altre cose di questo tipo, di norma nei giochi platform.

Goku ha disposizione un'unica combo con la quale affrontare tutti i suoi avversari, che si effettua premendo il tasto A del telecomando a ripetizione. Mandare a segno un certo numero di attacchi permette di caricare la barra per la mossa speciale, che altro non è se non la Kamehameha, in grado di fare molti danni ed eliminare più nemici in un colpo solo. Oltre all'attacco, Goku può saltare, mettersi in guardia per difendersi dagli attacchi nemici o effettuare una capriola laterale per evitare gli attacchi.
Non è possibile ampliare le mosse man mano che il gioco procede, o imparare nuove abilità. L'unico miglioramento possibile è quello per l'energia vitale, potenziabile tramite l'acquisto nel negozio del gioco dei vari upgrade.
Alla fine di ogni livello c'è una valutazione con un voto espresso in lettere, che viene definito in base al tempo impiegato, al numero di combo massimo, alla salute rimanente e ai continue usati.

I nemici presenti nei livelli non sono molti: i soldati del Red Ribbon, qualche robot, cani, fantasmi e qualche altro mostriciattolo. Nessuno ha degli schemi di attacco che possano definirsi tali, e sono tutti molto facili da battere. Discorso diverso invece per i boss che richiedono strategie d'attacco più particolareggiate e di almeno un paio di tentativi prima di riuscire a comprendere il loro schema d'attacco.

La seconda modalità di gioco è il "Torneo Mondiale".
Come è intuibile dal nome è niente altro che la riproposizione del Tenkaichi Budokai a cui Goku e gli altri personaggi partecipano più volte nell'anime. In questa modalità i comandi rimangono gli stessi ma cambia un po' il gameplay, che si avvicina di più a quello di un picchiaduro uno contro uno classico. Per sbloccare i vari personaggi di questa modalità è necessario completare i livelli della modalità avventura ottenendo tutti i bonus e il massimo come valutazione.

Graficamente il gioco è di un livello più che buono. I modelle poligonali dei personaggi sono realizzati in cel shading e questo li rende molto somiglianti alle controparti animate. Discorso un po' diverso per gli ambienti, che seppur di un livello accettabile non sono molto particolareggiati o vari.

Buone le musiche, che accompagnano bene tutto il gioco, senza essere troppo invasive. C'è ne sono però alcune riciclate da altri giochi della serie, in particolare dal picchiaduro "Dragon Ball Z - Budokai Tenkaichi".
Il doppiaggio è disponibile in inglese e giapponese, con lo stesso cast che ha doppiato le rispettive versioni animate.

Gli unici veri difetti che ha il gioco sono la longevità e la difficoltà.
La prima perché il gioco è davvero troppo corto. Come detto prima, il livello più lungo dura si e no quindici minuti, e ci vogliono circa cinque ore per arrivare alla fine di tutto, contando anche i filmati della storia. Un po' troppo poco. Certo, la longevità viene allungata se il giocatore è intenzionato a completare la modalità galleria, cosa che richiede necessariamente di rigiocare i livelli più e più volte per trovare tutti i bonus e il denaro necessario per sbloccare tutto quello che c'è nel negozio.
La difficoltà è invece troppo sbilanciata. Tutto il gioco è davvero molto facile e semplice. Si arriva ai livelli finali senza avere problemi di nessun tipo, ma poi le boss fight finali aumentano di botto la difficoltà, con boss capaci di fare danni altissimi e che richiedono strategie d'attacco precise e quasi senza errori per essere battuti.
Le fasi finali sono davvero frustranti, ed è un peccato perché il gioco è invece molto godibile.

Difficoltà a parte infatti, il gioco è valido e abbastanza divertente, dato che per una volta si può affrontare parte della storia della prima serie, che in forma di videogame è stata sempre molto più trascurata rispetto alla parte relativa alla serie Z di cui sono disponibili molti più videogame.
Rimane comunque un gioco che può piacere solo ai fan di Dragon Ball.