logo GamerClick.it


    7.0/10
    -

    Se dovessi riassumere in poche parole il lungometraggio, la definizione che suscita "Bubble" è quella di una "opera estetica".
    E con questo non voglio esprimere giocoforza un giudizio negativo, anzi.

    A livello tecnico credo che siamo a livelli decisamente ben superiori alla media e non lo giustificherei solo per i nomi roboanti che stanno dietro alla produzione: WIT Studio ("Vinland Saga", "L’Attacco dei Giganti"), Gen Urobuchi per la sceneggiatura... [ continua a leggere]
    -

    Se la prima serie dell’anime mi aveva favorevolmente impressionato solo per la seconda parte in cui nella trama prendeva il sopravvento l’anima poliziesca, thriller e psicologica, purtroppo i sei episodi di “Succession” non aggiungono nulla, se non -forse- in peggio, a quanto già visto e lasciano lo spettatore sospeso nel momento di un ennesimo combattimento appena iniziato tra gli esseri soprannaturali senza chiudere alcunché.

    L’unico aspetto positivo... [ continua a leggere]
    -

    Attenzione: la recensione contiene spoiler!
    Anche sul film "Seven"

    “B: The Beginning” è un anime originale non tratto da manga o novel; è forse questo il principale aspetto che lo contraddistingue, nel senso di sua “croce e delizia”, per non essere ancorato o derivato da qualcosa di già esistente.

    Nelle precedenti recensioni giustamente è stato definito un “mischione”… e io condivido questo giudizio: per essere meno “negativi”, lo definirei piuttosto... [ continua a leggere]
    -

    E posso così scrivere di aver finalmente visto il mio primo anime di genere "isekai"... e che "Mushoku Tensei: Isekai Ittara Honki Dasu" mi ha favorevolmente colpito. La trama, da quanto ho potuto apprendere sul genere, sembra essere piuttosto "standard": il protagonista, un hikikomori ultra-trentenne ormai sull'orlo del baratro, si ritrova catapultato ("reincarnato" a seguito di un evento "traumatico") in un nuovo universo sconosciuto, mantenendo... [ continua a leggere]

    7.5/10
    -

    Arrivo a recensire la serie “Watamote” a distanza di anni dalla sua uscita e, leggendo i commenti agli episodi e alle recensioni, devo riconoscere che la serie, appena resa disponibile, ha riscosso molta attenzione dagli iscritti, perlopiù in senso ampiamente positivo.

    Già il titolo per esteso è tutto un programma: “Watashi ga Motenai no wa Dou Kangaete mo Omaera ga Warui!” (traduzione: “Dite quel che volete, ma è colpa vostra se sono una sfigata!”)... [ continua a leggere]

    6.0/10
    -

    “Pet” è un anime di tredici episodi del 2019-20 tratto dal manga omonimo di Miyake Ranjou, serializzato nel periodo 2002-03.

    L’anime presenta una trama inizialmente un po’ frammentaria e poco chiara, intervallata anche da alcuni flashback che tuttavia chiariscono poco. Arrivato fino a metà opera, francamente ho fatto fatica a intuire dove volesse andare a parare l’anime. Negli episodi della seconda parte si arriva progressivamente a capire la storia... [ continua a leggere]
    -

    Tra gli anime di genere commedia-sentimentale, sono stato incuriosito dal titolo, perché ero alla ricerca di una storia in un contesto più maturo di quello in cui vengono sviluppate solitamente le storie del genere rom-com (per lo più in ambito adolescenziale e scolastico).

    L’ho visto tutto d’un fiato e tutto sommato mi è piaciuto, anche se di “maturo” c’è poco, se non per qualche aspetto del rapporto di coppia coprotagonista Tarō e Hanako, perché... [ continua a leggere]

    5.0/10
    -

    “Kakegurui XX” è stato pubblicato nel 2019, quale seconda serie di dodici episodi della prima uscita nell’estate del 2017 e, al pari della prima stagione, nemmeno gli ulteriori dodici episodi sono conclusivi della saga degli studenti protagonisti della scuola “Hyakkaou”.

    Premessa doverosa (e pleonastica): la seconda serie è diretta conseguenza della prima, pertanto vederla senza rispettare la sequenza non consente di capire granché della trama... [ continua a leggere]

    5.0/10
    -

    “Kakegurui” è un manga nato nel 2014 e nel 2017 ha ricevuto l’adattamento anime realizzato dallo studio Mappa, inclusa una immediata seconda stagione e live action.

    A mio avviso commentare o recensire la prima serie non è stato semplice: a una prima analisi “di superficie” sembra un’opera eccessiva, grottesca in alcuni frangenti, quasi pulp e “trash”. E pertanto a un occhio e orecchio un po’ esigente l’anime potrebbe risultare "poco attraente"...... [ continua a leggere]

    7.0/10
    -

    L’anime è tratto dall’omonimo manga seinen pubblicato tra il 2009 e il 2013 e scritto da Seita Horio, ancora inedito in Italia. L’anime si compone di dodici episodi, è stato prodotto dallo Studio Geno e diretto da Yoshimitsu Ohashi, ed è uscito nel 2018. L’ho scoperto su una nota piattaforma e, dopo aver letto la sommaria descrizione, l’ho visto.

    Non nascondo che ho fatto un po’ fatica a concluderlo: è un prodotto atipico e per certi versi anche... [ continua a leggere]
    -

    Attenzione: la recensione contiene spoiler

    Non ho ancora avuto modo di leggere la novel del 2002 e il manga coevo alla trasposizione in anime del 2006, ma devo riconoscere che la serie “Welcome to the N.H.K.” mi ha colpito molto non solo per i contenuti, ma anche per la “forma” espressiva (non mi riferisco al comparto tecnico, sul quale avrei qualcosa da ridire), da intendersi come modalità con la quale gli autori hanno trattato temi tutto sommato... [ continua a leggere]

    7.0/10
    -

    “Speed Grapher” è un anime datato 2005 a cura dello Studio Gonzo, che a quanto pare all’epoca era piuttosto attivo con prodotti interessanti - sto vedendo anche “Welcome to The N.H.K.”, sempre prodotto da loro.

    La serie si compone di ventiquattro episodi e posso sintetizzare il suo giudizio in un prodotto un po’ convenzionale nella trama ma molto coraggioso e un po’ spinto nella sua esposizione. Insomma, un anime appartenente alla serie delle opere... [ continua a leggere]