logo GamerClick.it


    -

    Di Kouji Seo ormai ho letto parecchie opere tra cui le principali “Suzuka”, “A town where you live” e “Fuuka” (e aggiungo anche “LovePlus: Rinko days”) e devo ammettere che, sebbene tra alti e bassi, ho avuto modo di apprezzarne lo stile nel costruire le storie e nel disegno, sempre molto pulito e con quella giusta dose di sensualità che non guasta, soprattutto nel suo pezzo forte ossia le storie sentimentali e romantiche.

    “Half & Half” mi ha colpito... [ continua a leggere]

    5.5/10
    -

    "100% Fragola" o “Ichigo 100%” scritto ormai vent'anni or sono da Mizuki Kawashita è il classico manga harem, scolastico, sentimentale (ci sarebbe un po' da discutere...), ecchi e molto demenziale che rientra in tutti gli stereotipi del genere cui appartiene.

    L’ho letto inizialmente per curiosità anche se poi premetto che ho fatto un po’ di fatica nel portarlo a termine, atteso che dopo un po’ la trama diventa un po’ ripetitiva e farraginosa e... [ continua a leggere]
    -

    “A town where you live”, è un’altra opera mastodontica di Kōji Seo, prolifico mangaka del genere rom-com. 27 volumi e 270 capitoli non sono di poco conto, soprattutto se l’opera presenta molte luci ma anche tante ombre che sembrano essere un po’ il “marchio di fabbrica” dell’autore.

    Dopo aver letto in sequenza le altre opere come Suzuka, Fuuka e LovePlus: Rinko days, “Kimi no iru machi” o “A town where you live” rappresenta in linea logica e... [ continua a leggere]

    7.0/10
    -

    Dopo aver letto “Suzuka” ho proseguito a leggere il manga dedicato a Fuuka, che appare nella parte finale di "Suzuka" come figlia della coppia Yamato Akitzuki e Suzuka Aishina.

    L’opera, anch’essa piuttosto corposa (20 volumi e poco più di 200 capitoli) mi ha permesso di apprezzare maggiormente lo stile di Seo Kouji. In particolare il suo gusto per i “colpi di scena”...
    In generale, mentre il manga "Suzuka", oltre a essere una rom-com scolastica... [ continua a leggere]

    7.5/10
    -

    La lettura del manga mi ha discretamernte coinvolto tanto da leggerlo tutto di un fiato in pochi giorni sebbene la ponderosità (18 volumi e 171 capitoli) non siano proprio uno scherzo. Ammetto senza falsi pudori che il genere rom-com (anche scolastico) lo apprezzo (forse perché mi riportano un po’ indietro nel tempo … 😊) e “Suzuka” sembra rientrare quasi in tutto e per tutto nei classici cliché del genere.

    Il protagonista maschile (Yamato Akitszuki)... [ continua a leggere]

    8.0/10
    -

    Il Manga è stato pubblicato tra il 2005 e il 2008 ed è composto da soli 4 volumi: il genere è quello scolastico sentimentale e per i temi trattati è adatto ad un pubblico adulto, target seinen-josei.

    L’autrice Kei Kusunoki non fa mistero di essersi ispirata nella redazione dell’opera alla sua dolorosa esperienza autobiografica (dedica un paio di brevi capitoletti di spiegazione a metà opera e al termine sia per far capire il perché dei temi trattati,... [ continua a leggere]
    -

    Dopo aver visto l’anime ho acquistato sia il romanzo di Yoru Sumino sia il manga. Dopo la lettura di entrambi, la prima impressione che mi ha suscitato in confronto all’anime (condivisa anche da altri recensori) è che il chara desing non sia centrato rispetto alla presunta età dei due protagonisti: sembra dalle sembianze che siano due ragazzini delle scuole medie e non diciassettenni al secondo anno delle scuole superiori giapponesi. Sotto questo... [ continua a leggere]
    -

    "The Quintessential Quintuplets" è un manga che, sebbene rientri nel classico genere rom-com, scolastico, harem e slice of life, presenta degli elementi che lo contraddistinguono dai classici stilemi del genere, ad iniziare dall’articolazione della narrazione (nell’incipit c’è il flash forward sull’esito della storia) e continuando con la narrazione e la bella caratterizzazione dei personaggi.

    Del manga sono state ricavate 2 serie di animazioni... [ continua a leggere]
    -

    Dopo aver visto l’anime e letto il manga di “Domestic na Kanojo” (Domestic Girlfriend - DG) mi sono cimentato anche nella lettura di "Good Ending" (GE), opera della stessa autrice Kei Sasuga, di cui ho letto delle buone recensioni, a differenza di DG che ha suscitato parecchie critiche e polemiche verso la mangaka. Opera prodotta tra il 2009 e il 2013 e quindi precedente a DG ma, mutatis mutandis, con una impostazione simile della trama (ad ambientazione... [ continua a leggere]
    -

    Dopo aver visto l’anime (e averlo criticato nella mia recensione..) mi sono chiesto se la storia potesse “finire” così... e così mi sono armato di tanta pazienza e ho iniziato la lettura del manga. Tanta pazienza perché 28 volumi e 276 capitoli (più gli extra) non rendono l’opera immediata da leggere, soprattutto se, come me, si parte “prevenuti” per il mancato apprezzamento dell’anime.
    Al termine della lettura di tutto il manga l’impressione a caldo... [ continua a leggere]
    -

    Ho iniziato a leggere il manga per puro caso e mi ha veramente appassionato e divertito! Leggero, semplice e positivo, tratta i soliti temi relativi all'amore tra adolescenti in un modo originale e intelligente: in un crescendo di situazioni più o meno "classiche" del genere (festival estivo, festival scolastico, gita al mare, malattia e relative/reciproche visite a casa, pioggia e fornitura di vestiti asciutti, primo dell'anno con la visita al tempio,... [ continua a leggere]