logo GamerClick.it


    -

    Come nel caso di “Una tomba per le lucciole”, ci sono voluti mesi e mesi, prima che prendessi visione de “La Principessa Mononoke”, uno dei più celebri lungometraggi targato Hayao Miyazaki, conosciuto e, largamente, apprezzato in tutto il mondo. Da molti considerato il vero capolavoro del sensei, questo è stato il classico caso di film preceduto dalla sua fama. Chiunque abbia un minimo di interesse per l’animazione giapponese conosce “La Principessa... [ continua a leggere]
    -

    È indubbio che il periodo di maggior prolificità dello Studio Ghibli, fondato nel lontano 1985, sia stato quello a cavallo tra gli anni ’80 e i primi anni ’00. In questo lasso di tempo, i membri dello studio hanno lavorato a più di venti opere, di cui ne hanno curato animazioni e produzione e tantissimi lungometraggi sono stati sfornati, da “Laputa, il Castello nel Cielo” a “La Città Incantata”. Ma è altrettanto fuor di ogni discussione, che l’anno... [ continua a leggere]
    -

    Bojji è un principe sordo e senza poteri che non riesce neanche a brandire una spada giocattolo. Essendo il primogenito, sogna di diventare il più grande re del mondo, ma molte persone sparlano di lui alle sue spalle, dicendo che è un buono a nulla e che non potrà mai essere un re. Bojji fa allora amicizia con un'ombra di nome Kage, che in qualche modo lo capisce molto bene. Kage è l’unico membro sopravvissuto di un clan di assassini, quasi del tutto... [ continua a leggere]
    -

    Spesso ingiustamente dimenticato nell’oblio, oscurato dalla fama del celeberrimo Hayao Miyazaki, con cui nel lontano 1985 fondò lo Studio Ghibli, Isao Takahata è stato, al pari del sensei, autore di lungometraggi iconici, in grado di “competere” con quelli del suo collaboratore, nonché amico di lunga data. Perché se il buon vecchio Miyazaki ha dato alla luce capolavori come “Il mio vicino Totoro” e “Laputa – Il Castello nel cielo”, Takahata è stato... [ continua a leggere]
    -

    Un argomento che per vent’anni di vita vissuta ha costantemente suscitato il mio interesse è, strano a dirsi, la caduta dell’Impero Romano. Non solo perché, più in generale, la Storia Romana, dalle origini di Roma fino al suo lento declino, rappresenta una delle materie da me studiate con maggior interesse, ma anche perché, entrando proprio nello specifico, mi ha sempre affascinato il racconto delle vicende che hanno portato alla caduta di una delle... [ continua a leggere]
    -

    Ormai cinquant’anni fa, nel lontano 1972, quando si combatteva ancora la guerra del Vietnam, un autore dello spessore di Go Nagai, scrisse un manga che avrebbe cambiato per sempre il mondo fumettistico giapponese e mondiale. “Devilman” è un’opera che racconta delle paure di quel tempo, le incertezze e quella sensazione oppressiva di essere sempre sotto gli occhi attenti delle autorità e di chi ti sta intorno. In quello che è il suo capolavoro, Go... [ continua a leggere]
    -

    Attenzione: la recensione contiene spoiler

    L’autunno è arrivato. L’estate tristemente ci saluta, preparandosi già per il prossimo anno, che sarà di certo quello con le temperature più alte degli ultimi duecento secoli, e con essa se ne vanno anche gli anime di stagione. Tra quelli che mi hanno deluso, una menzione d’onore va a “Classroom of the Elite 2”, il sequel della prima stagione, pubblicata nel lontano 2017 e che avevo discretamente apprezzato.

    La... [ continua a leggere]

    7.5/10
    -

    Il mondo è alla deriva. La Terra, che noi esseri umani facciamo finta di amare, tra qualche anno, probabilmente, non esisterà più. Per via dei cambiamenti che l’uomo ha imposto alla natura, stravolgendone i cicli vitali, tra qualche anno potremmo non avere una casa in cui vivere, da lasciare alle generazioni future. Questa è la realtà che ci circonda, vera e tangibile. E non serve leggere libri o articoli delle più famose testate giornalistiche, per... [ continua a leggere]
    -

    Impostosi nell’industria dell’animazione giapponese come “fenomeno globale” ancora prima di venire pubblicato in forma digitale, grazie alla discreta fortuna riscossa dall’omonima controparte cartacea, “Rent-a-Girlfriend” non ha faticato ad attirare su di sé la mia attenzione, quando fu pubblicato nel 2020. In quanto io, come alcuni di voi sapranno, grande appassionato di opere scolastico-sentimentali. Partendo da un’idea, tutto sommato, nuova, come... [ continua a leggere]
    -

    Contro ogni mia aspettativa e dopo la visione di pellicole meravigliose, che mi hanno fatto emozionare come un bambino alla prima esperienza con il fantastico mondo dei pokémon - penso, in particolar modo, a “Il mio vicino Totoro” e “Il Castello errante di Howl” -, è arrivata la prima “delusione” targata Studio Ghibli. “Si alza il vento”, ultimo lavoro sceneggiato dal maestro Miyazaki, pubblicato nel 2013, non è riuscito, a differenza di altri film,... [ continua a leggere]
    -

    Sarà che, una volta approdato nello schifoso mondo delle scuole medie, ho perso ogni tipo di rapporto con i miei amici delle elementari, fatta eccezione per quello che all’epoca era il mio migliore amico, con cui ho frequentato anche le superiori; sarà che all’ultimo anno di elementari, fecero una mischia francesca unendo le due quinte di allora, portando quindi scompiglio nella tranquilla classe di cui facevo parte; sarà che, all’epoca, non comprendevo... [ continua a leggere]

    7.0/10
    -

    Must indiscusso di tutti gli adolescenti nati e cresciuti nel periodo a cavallo tra gli anni ’80-’90, “Mila e Shiro: due cuori nella pallavolo”, con la celebre opening cantata dall’iconica Cristina d’Avena, riuscì nell’intento di avvicinare milioni di ragazzi e ragazze, soprattutto italiane, allo splendido gioco della pallavolo. Anche conosciuto come “Attacker You!” nel resto del mondo, l’anime è stato d’ispirazione per moltissimi spokon venuti dopo,... [ continua a leggere]